Petroni Francesco stampa la scheda Stampa

Lucca, 29/03/1877

Cognome Petroni
Nome Francesco
Luogo di nascita Lucca
Data di nascita 29/03/1877
Luogo di morte Lucca
Data di morte 04/04/1960
Pittore No
Scultore Si
Incisore No
Decoratore No

Biografia

Nasce a Lucca il 29 marzo 1877, nipote da parte materna dello scultore Urbano Lucchesi. Frequenta il Regio Istituto di Belle Arti di Lucca dove è allievo di Carlo Dal Poggetto. Esordisce giovanissimo con la lapide bronzea ad Alfredo Catalani, inaugurata nel 1900, cui segue il monumento a Emanuele Balestrieri per la Piazza delle Erbe di Ponte a Moriano, eretto nell’ottobre 1902 e smantellato in epoca fascista. Ai primi del secolo realizza la tomba dell’Ing. Raffaele di Puccio, del Cav. Girolamo Quilici e il tondo bronzeo per l’Avv. Pietro Luporini nel Cimitero Urbano di Lucca; al 1905 risalgono invece l’imponente sepolcro per la famiglia Di Paolo ed il bassorilievo "Fiori ai nonni" per quello dei Bertolli. L’anno successivo vince il concorso nazionale per il monumento a Carlo Montanari di Verona, eseguito nello studio nel castello di Porta a San Donato (appositamente ottenuto in uso dal Comune di Lucca) ed ufficialmente inaugurato quattro anni dopo. Nello stesso periodo realizza un ritratto in bronzo per la tomba di Raffaello Bertini nel Cimitero della Chiesanuova di Prato. Nel settembre 1908 la sua fama aumenta grazie alla realizzazione del celebre Busto di Dante Alighieri a Montefegatesi; parallelamente porta a termine il monumento a Luigi Pierotti per Trassilico ["L'Esare", a. XXII, n. 216, 20/09/1908] e quello a Raffaele Paoli-Puccetti per il cimitero di Gallicano. Seguono una serie di importanti riconoscimenti a livello locale: nel 1908 è nominato membro della Commissione Conservatrice dei Monumenti e Belle Arti della Provincia di Lucca e nel 1909 ottiene la cattedra di plastica presso il Regio Istituto di Belle Arti. Realizza il monumento a Garibaldi per la cittadina di Uzzano, una targa in memoria di Cavour e di Francesco Burlamacchi, una statua in onore di Giordano Bruno per l’Associazione di pubblica assistenza Croce Verde, di cui nel 1909 diviene consigliere. Nel 1908 è fra i promotori della società "Pro Arte Lucensi", insieme a Giuseppe Lunardi, Ezio Ricci, Arturo Daniele, Arturo Chelini, Umberto Sorbi, e prenderà parte a varie mostre dell’istituzione. Nel 1910 porta a termine il Monumento alla memoria di Carlo Montanari a Verona, a seguito della vittoria nell'apposito concorso bandito nel 1906. Nel gennaio 1911 ottiene la commissione per la targa a Tito Strocchi da affiggere sotto la loggia di Palazzo Pretorio, e nel febbraio esegue una medaglia dedicata a Giacomo Puccini nel Teatro del Giglio; la sua notorietà di raffinato medaglista cresce tanto che nell'aprile di quell'anno Leonardo Bistolfi, di passaggio a Lucca, visita il suo studio e mostra ammirazione per la Cappella De Paoli nel Cimitero monumentale. Nello stesso periodo è incaricato di curare la mostra speciale lucchese nel padiglione toscano all'Esposizione delle Regioni di Roma del 1911, dove furono presentate delle riproduzioni di monumenti storici o antichi, in linea con le tendenze accademiche allora dominanti [cfr. Ilg, U., Op. cit. in bibliografia]. Nel 1913 realizza una targa bronzea in onore di Adele Balestrieri Pellai per la sezione lucchese della Società di Mutuo Soccorso fra le operaie, una targa commemorativa della visita reale conservata presso la Manifattura Tabacchi e le ornamentazioni delle cappelle funerarie Di Paolo e Lazzareschi. All'indomani della prima guerra mondiale, arricchito da una lunga esperienza all'estero – Parigi, Vienna, Monaco di Baviera – esegue il Monumento a Dante offerto in dono dalla comunità italiana alla città argentina di Córdoba e ottiene dalla Società Musicale Guido Monaco l’ordine per una statua a Alfredo Catalani per il baluardo S. Paolino che, dopo complesse vicende, verrà compiuta solo nel 1954. È inoltre l’autore della fontana monumentale fuori Porta Elisa, in seguito smantellata. Nello stesso periodo compie una medaglia raffigurante Mussolini (1929) e il Monumento ai Martiri fascisti (1934), allora collocato sul baluardo San Paolino e rimosso dopo il 1944 (documenti ad esso relativi sono conservati presso l'Archivio Fotografico Lucchese e l'archivio comunale). Nel 1923 esegue il monumento ai Caduti di S. Vito, nel 1924 quello per le cittadine di Montefegatesi, nel 1925 di Montecatini Terme - l'anno precedente G. Puccini fa visita al suo studio per poterlo ammirare in anteprima [in "L'Esare", a. XXX, 16/05/1924], nel 1927 quello per Barga. Realizza inoltre le decorazioni della facciata di Palazzo Bertolli. Per il cimitero urbano realizza inoltre il bassorilievo bronzeo con il ritratto di Giulio Tanini, la tomba Cantucci-Quintani, la cappella del Cav. Emilio Dianda, il monumento al Magg. Mario Martini, il Cristo portacroce per la tomba Barsanti, il sepolcro di Adelaide Bernardini e dei coniugi Fenili, di Fernando Lenzi e di Luigi Pellicciaia, di Stefano e Nella Barsanti, il medaglione bronzeo di Carmelinda Floriani Gini, la cappella della famiglia Bertolli, la tomba a parete dell’industriale Isandro Guerrieri, il tondo marmoreo di Giacomo Puccini per la cappella nel Famedio, le cappelle Montauti-Fanucchi e Antonietti (entrambe del 1936, così come il medaglione di Gesù per la tomba di Angelo Lenci), il crocifisso in memoria di Gemma Chiocchetti (1937), la Pietà per la tomba di Angela Caputi Belli (1938), il "Sepolcreto" della famiglia Martinelli, la tomba di Elisa Massoni e dell'Avv. Goffredo Baracchini (tutte opere portate a compimento nel 1940), il monumento sulla tomba del capitano d'aviazione Fortunato Angeli (1942), il ritratto in marmo bianco del compianto Mario Mura (1943). Realizza inoltre il busto marmoreo di Giuseppina Agostani per il cimitero di Montecatini. Nel 1940, in occasione della canonizzazione della Beata Gemma Galgani, scolpisce un bassorilievo in argento del Volto Santo come dono del Comune di Lucca a Papa Pio XII. L'anno seguente riceve la commissione per la tomba di Valentina De Servi, figlia del pittore Luigi, prematuramente scomparsa. Autore particolarmente apprezzato per l’abilità nel coniugare l’attenzione al data naturalistico con stilemi propri del liberty, Petroni mostrò sempre di prediligere il bronzo e la pietra a materiali più umili, come il cemento; nei suoi ricordi giovanili C. L. Ragghianti lo definisce "colto, educato, ligio alla tradizione monumentale" [cfr. Alfredo Meschi: opere dal 1924 al 1979, catalogo a cura di Pier Carlo Santini; con un testo di Carlo L. Ragghianti, Lucca, Nuova grafica lucchese, 1979, p. 7].

Tra i contributi bibliografici a lui dedicati segnaliamo il saggio di Antonello Nave, Per Francesco Petroni scultore lucchese, in Rivista di archeologia storia costume, a. XXXI, nn.2-4, 2003. Carte e documenti relativi alla sua attività sono conservati, su lascito della moglie Anna, presso l'Archivio di Stato di Lucca.

Luoghi di formazione

Anno inizio Anno fine Nazione Città Istituzioni Periodo
certo
1888 1895 Italia Lucca Regio Istituto di Belle Arti (Fonte dati: Archivio dell'Istituto A. Passaglia, Registro degli alunni, anni dal 1886-87 al 1893-94; Registro iscrizioni, anni 1894-1898). Risulta iscritto per l'ultima volta nell'anno scolastico 1894-1895. Si
Maestri:
Incontri:

Opere

Foto mancante
Titolo: Colombo
Monumento ai Martiri del Fascismo
Titolo: Monumento ai Martiri del Fascismo
Luogo attuale: opera smantellata
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: commemorativo
Tecnica: scultura in marmo
Luogo attuale: opera smantellata
Foto mancante
Titolo: Vespucci
Foto mancante
Titolo: Lapide commemorativa ad Alfredo Catalani
Anno produzione: 1901
Luogo attuale: Lucca, Via Santa Giustina
Oggetto: lapide bronzea
Soggetto: profilo di Alfredo Catalani
Tecnica: bassorilievo
Misure: non rilevate
Committenza: Società Musicale Guido Monaco
Luogo attuale: Lucca, Via Santa Giustina
Foto mancante
Titolo: Rilievo bronzeo della tomba di Raffaello Bertini
Anno produzione: 1906
Luogo attuale: Cimitero comunale di Chiesanuova, Prato
Oggetto: scultura
Soggetto: commemorativo
Tecnica: scultura in bronzo
Luogo attuale: Cimitero comunale di Chiesanuova, Prato
Monumento a Dante Alighieri
Titolo: Monumento a Dante Alighieri
Anno produzione: 1908
Luogo attuale: Montefegatesi, Bagni di Lucca (Lucca)
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: celebrativo
Tecnica: scultura in bronzo
Luogo attuale: Montefegatesi, Bagni di Lucca (Lucca)
Foto mancante
Titolo: Portale dell'Ufficio Gambogi
Anno produzione: 1910
Luogo attuale: Lucca, Piazza S. Michele, angolo Via di Poggio
Oggetto: scultura
Soggetto: motivi decorativi con putti
Tecnica: sculture in pietra e bronzo
Committenza: Egidio Gambogi
Luogo attuale: Lucca, Piazza S. Michele, angolo Via di Poggio
Monumento commemorativo di Tito Strocchi
Titolo: Monumento commemorativo di Tito Strocchi
Anno produzione: 1911
Luogo attuale: Lucca, Palazzo Pretorio
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: commemorativo
Tecnica: scultura in cemento, marmo, bronzo
Misure: 2,50 x 2,50
Luogo attuale: Lucca, Palazzo Pretorio
Foto mancante
Titolo: Lapide agli studenti del R. Liceo Ginnasio di Lucca morti in guerra
Anno produzione: 1922
Luogo attuale: Lucca, scale del Liceo Classico di Lucca, Via degli Asili
Oggetto: scultura
Soggetto: vittoria alata/commemorativo
Tecnica: scultura in marmo
Luogo attuale: Lucca, scale del Liceo Classico di Lucca, Via degli Asili
Monumento ai Caduti
Titolo: Monumento ai Caduti
Anno produzione: 1924
Luogo attuale: Montefegatesi, Bagni di Lucca (Lucca)
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: commemorativo
Tecnica: scultura in bronzo e marmo
Luogo attuale: Montefegatesi, Bagni di Lucca (Lucca)
Monumento ai Caduti
Titolo: Monumento ai Caduti
Anno produzione: 1925
Luogo attuale: Montecatini Terme
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: allegoria della vittoria
Tecnica: scultura in bronzo (parte scultorea) e travertino (parte archiettonica)
Committenza: Associazione ex Combattenti
Luogo attuale: Montecatini Terme
Fontana antistante Porta Elisa
Titolo: Fontana antistante Porta Elisa
Anno produzione: 1930
Luogo attuale: Opera rimossa e conservata in una sortita delle mura urbane
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: stemma della città di Lucca tra due icone del fascio littorio
Tecnica: scultura in marmo e pietra
Luogo attuale: Opera rimossa e conservata in una sortita delle mura urbane
Monumento ad Alfredo Catalani
Titolo: Monumento ad Alfredo Catalani
Anno produzione: 1954
Luogo attuale: Lucca, Baluardo S. Paolino
Oggetto: scultura (allegata foto)
Soggetto: ritratto/celebrativo
Tecnica: scultura in bronzo
Luogo attuale: Lucca, Baluardo S. Paolino

Esposizioni

Anno Titolo Luogo Città Nazione
1910 III Esposizione Pro Arte Lucensi Castello di Porta S. Pietro Lucca Italia
1911 Esposizione a cura della "Pro Arte Lucensi" Bagni di Lucca Italia
1929 Mostra d'Arte della "Settimana Lucchese" Palazzo Ducale Lucca Italia
1931 II Mostra del Sindacato Provinciale Belle Arti Palazzo del Littorio Lucca Italia
1936 Mostra degli artisti lucchesi Gruppo Rionale "26 ottobre" Lucca Italia
1937 IV Mostra Sindacale d'Arte Sede della Confederazione Professionisti e Artisti Lucca Italia
1942 Mostra d'arte a beneficio delle Forze Armate Teatro all'aperto "G. Puccini" Viareggio Italia
1951 2° Mostra Provinciale Lucchese dell'Artigianato Scuole "Giovanni Pascoli" Lucca Italia
1953 Mostra Provinciale d'Arte a cura dell'U.C.A.I. Teatro del Giglio Lucca Italia

Bibliografia

Manoscritti

Anno Titolo Tipologia Archivio Fondo Filza
1929 Artisti Lucchesi Raccolta di ritagli di giornale Biblioteca Statale di Lucca Guido Brancoli

Libri

Anno Titolo Autore Editore Città
1994 Dizionario degli scultori italiani dell'Ottocento e del primo Novecento A. Panzetta Umberto Allemandi & C. Torino
1994 Gli scultori italiani dal neoclassicismo al liberty V. Vicario Il Pomerio Lodi
1997 Il “Dizionario Faini”. Repertorio biografico di pittori, scultori, grafici, architetti e restauratori toscani del primo Novecento Antonio P. Torresi Liberty House Ferrara
1999 La scultura nei monumenti ai caduti della prima guerra mondiale in Toscana Gigi Salvagnini Opuslibri Firenze
2000 Scultori d'Accademia. Dizionario biografico di maestri, allievi e soci dell'Accademia di Belle Arti di Firenze (1750-1915) Antonio P. Torresi Liberty House Ferrara
2002 Il Liberty a Lucca. Architetture e committenti Ulrike Elg Maria Pacini Fazzi Lucca
2011 Squadre e Compassi della Lucchesia intorno all'Unità d'Italia Roberto Pizzi Maria Pacini Fazzi Lucca

Riviste

Anno Titolo Numero Edizione Titolo rivista Città
0 Cronaca 104; 216 1908 L'Esare Lucca
I Francesco Petroni, artista di un mondo perduto 22 9 Metropoli Lucca, I, 22, 9 giugno 2000.
I I nuovi monumenti al Cimitero 1 14 Lucca. Rivista mensile illustrata del Comune di Lucca
II Degli scultori de - La ben recinta 10 1929 Il Figurinaio Lucchese
II L'inaugurazione della Fontana monumentale VI 1931 Lucca. Rivista mensile illustrata del Comune di Lucca
X Inediti pratesi di Troiani, Lazzerini e Garella 20 2002 Libero. Ricerche sulla scultura e le arti applicate del primo Novecento
XXXI Per Francesco Petroni scultore lucchese 2-4 2003 Rivista di Archeologia Storia Costume

Cataloghi

Anno Titolo Editore Città
1996 Documenti su Francesco Petroni e il monumento a Catalani Lucca

Giornali

Data Titolo giornale Autore articolo Titolo articolo
6-11-1912 L'Esare Nuove tombe al Cimitero Urbano
4-11-1924 La Nazione I nuovi monumenti
1-11-1936 La Nazione I nuovi monumenti al Cimitero Urbano
1-11-1938 La Nazione I nuovi monumenti al Cimitero Urbano
1-11-1939 La Nazione Al Cimitero Urbano. I nuovi monumenti
28-04-1940 La Nazione Il prezioso dono del Comune di Lucca a Pio XII
2-11-1940 La Nazione I nuovi monumenti al Cimitero Urbano
2-11-1941 La Nazione Note d'arte. I nuovi monumenti al Camposanto
1-11-1942 La Nazione I nuovi monumenti al Cimitero Urbano
1-11-1943 La Nazione I nuovi monumenti al Cimitero Urbano. Gli artisti lucchesi che partecipano alla «rassegna»
1-11-1953 Il Mattino dell'Italia Centrale I nuovi monumenti al Cimitero Urbano
5-01-1966 La Nazione In Argentina un monumento a Dante è opera di uno scultore lucchese

torna all'elenco degli artisti